fbpx

raminio

Sabato 28 settembre inaugura a Marakanda un’installazione artistica curata da Eva Marisaldi. Lungo via Cartiera tra il civico 128 e 148, strada che a Borgonuovo di Sasso Marconi (Bo) conduce al laboratorio protetto per persone con disabilità, verrà allestita l’installazione artistica, che inaugurerà alle ore 17.00 e rimarrà visibile al pubblico fino alle ore 21.00.
Raminio nasce da un progetto di collaborazione con Eva Marisaldi, artista riconosciuta a livello internazionale che utilizza con disinvoltura sia strumenti tradizionali che strumenti tecnologici più innovativi per raccontare e dialogare con lo spettatore, libera da vincoli ideologici e linguistici. Le sue installazioni sono fonte continua di riflessione e stupore come quando si ascolta, si legge o si guarda una fiaba, lo stesso accade per l’installazione Raminio pensata e realizzata insieme al gruppo di Marakanda.
Raminio è un percorso costituito da bastoni decorati, ognuno dei quali diventa strumento di comunicazione per trasmettere un mondo interiore, una necessità espressiva. È una strada che evoca una staccionata non così lineare, interrotta da fermate che obbligano a soffermarsi e riflettere: i bastoni conducono e fanno da contenitore a disegni, a performance intese come evento irripetibile e improvvisato, a un reticolo tridimensionale. Il percorso condurrà al laboratorio, che sarà aperto e visitabile.
Questa collaborazione è documentata nel terzo numero dei Quaderni di Marakanda, collana che si propone di raccogliere e valorizzare le attività, le idee e le collaborazioni svolte all’interno del laboratorio creativo e che verrà presentato durante l’inaugurazione.

2 Settembre, 2019

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto