Tra il 26 e il 30 settembre e poi dal 24 al 28 ottobre alcune operatrici di Open Group saranno nel sud del Libano, a Nabatyeh, per una nuova missione all’interno di un progetto che vede la partecipazione, insieme a Open Group, di Armadilla, cooperativa che si occupa di cooperazione internazionale.

Nabatyeh_cartello_ingressoIl Comune di Nabatyeh sta realizzando un centro per la mediazione sociale che favorisca il sostegno alla cittadinanza, offrendo orientamento ai servizi e realizzando azioni di intervento specifiche.
Open Group sta affiancando gli operatori locali nell’affrontare il fenomeno del consumo problematico e della dipendenza da sostanze legali e illegali (prevenzione, trattamento, riduzione del danno), mettendo a disposizione la sua trentennale esperienza in questo ambito. In particolare sta realizzando un percorso di design di servizi e di formazione partecipata dello staff locale in un’ottica di internazionalizzazione dei servizi. Lo staff locale coinvolto è composto da varie figure professionali: medici, psicologi e social worker.
In Libano il tema dell’addiction solo da pochi anni è considerato un problema socio sanitario e quindi non esistono ancora metodologie e prassi consolidate. Obiettivo condiviso dell’intervento è, oltre alla formazione specifica su vari aspetti dell’addiction, la individuazione e la co-costruzione di servizi sostenibili nel contesto socio-culturale che possano essere formalizzati e trasformarsi in progetto pilota a livello nazionale.

Il Comune di Nabatyeh ha presentato il progetto alle autorità governative e al Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP).

7 agosto, 2018

X
This site uses cookies. If you continue to navigate in the site or scroll the page, you accept our cookies on your device. Extended cookie policy Accetto