fbpx

DumBO, lo spazio di rigenerazione urbana temporanea gestito da Open Event (di cui Open Group è parte), ha riaperto i battenti in via Casarini 19, a Bologna, a pochi passi dalla stazione e dal centro. Inaugura la stagione estiva venerdì 3 luglio con Joint per proseguire con eventi ogni sera da mercoledì a domenica a partire dalle 19.

conf_stampa_DumBO

La conferenza stampa di lancio è avvenuta mercoledì 1 luglio nella fresca piazza coperta della Baia. Ecco il comunicato stampa con i dettagli:

Concerti e dj-set, spettacoli, street sport, mostre, danza urbana, visual art, cibo di strada gourmet, attività per bambini e laboratori, in un ambiente sicuro e dal fascino unico: da venerdì 3 luglio fino a domenica 27 settembre, DumBO – lo spazio di rigenerazione urbana condivisa presso l’ex scalo merci Ravone (via Camillo Casarini 19, a Bologna), di proprietà di FS Sistemi Urbani (Gruppo FS Italiane) e gestito dalla società Open Event formata da Eventeria e Open Group – ospita la rassegna “DumBO Summertime”. Inserita nel cartellone del Comune di Bologna “Bologna Estate C’È!”, si svolgerà nella “Baia”, la grande piazza coperta di DumBO con la tettoia a proteggere dal sole e dai rovesci estivi e gli ampi spazi per vivere in piena serenità e alla giusta distanza l’estate, grazie anche al servizio di safety & security a tutela del pubblico.

“In collaborazione con alcuni dei più prolifici operatori culturali della città, con ‘DumBO Summertime’ siamo riusciti a organizzare un’offerta che contiamo possa essere davvero trasversale e per tutte le età – dicono Roberto Lippi e Andrea Giotti, rispettivamente presidente e CEO di Open Event –. Vogliamo continuare il percorso intrapreso prima dell’emergenza sanitaria per rendere sempre più DumBO un contenitore aperto alle creatività di Bologna, dove, consolidando e ampliando la rete di soggetti che animano la nostra stagione estiva, poter fare e gustare cultura in tutte le sue diverse forme, puntando sulla partecipazione e sulla sostenibilità”.

DumBO riapre al pubblico all’insegna dell’underground con la seconda edizione di “Joint”, il festival dedicato alla street culture, che mette insieme la passione per lo sport con quella per il cibo di strada, tra musica, danze, arti circensi e mercatini. In programma venerdì 3 (dalle ore 19 alle 1.30), sabato 4 (dalle ore 9 alle 1.30) e domenica 5 (dalle ore 12 alle 24), esibizioni di parkour, skate e aeree circensi a cura di Eden, l’associazione capofila del progetto Oz di via Stalingrado – attualmente gestore dell’Eden Park Zone a San Lazzaro di Savena –, insieme ai laboratori di urban art dell’associazione Noigiovani, che durante l’estate coloreranno i muri di DumBO per proseguire il percorso di riqualificazione dell’area. E, poi, performance di danza urbana, concerti e dj set (a partire dalle ore 19) sotto la tettoia della “Baia”, che sarà allestita con un progetto site-specific del collettivo Ar.co Wood Worshop, oltre a mercatini vintage.

Dopo “Joint”, “DumBO Summertime” dal mercoledì alla domenica, vedrà alternarsi attività a cadenza settimanale con eventi speciali, sempre a ingresso gratuito. Per tutta l’estate, dalle ore 19, si potranno gustare le proposte di street food gourmet curate da Tavola della Signoria, mentre Signature si occuperà del bar, con birre, cocktail e vino di qualità, ma adatti a tutte le tasche.

Particolarmente ricca l’offerta musicale, con 20 appuntamenti già in calendario fino al 7 agosto: i mercoledì se li divideranno l’etichetta musicale Maple Death Records (8 luglio live di FERA; 22 luglio Holiday INN – Holiday INN; 5 agosto da annunciare) e l’Orchestra Senzaspine, che il 15 luglio e il 29 luglio proporrà i concerti del quartetto Mahlerinetti e della Novensemble Orchestra. Giovedì 9 e 23 luglio, house music con Urban Vibes (Private Eye). I venerdì si alterneranno alla console i dj di “DumBO Elettrico” a cura dell’associazione culturale Shape (24 luglio Manovre segrete; 31 luglio Laura Agnusdei; 7 agosto da definire) e del roBOt Festival (10 luglio Don Karate e Cristian Adamo; 17 luglio Koralle e RBT Soundsystem). Il sabato è affidato al Mercato Sonato, che porterà in via Casarini 19 i live di Fake Jam (11 luglio), La Balotta Continua (18 luglio), Zaraf (25 luglio) e Los Pollos Hermanos (1 agosto). Quattro i concerti curati dal Bologna Jazz Festival: Slow Gold (12 luglio), Guglielmo Pagnozzi & Voodoo Sound Club (19 luglio), Duck Jiuce (26 luglio) e CG&S (2 agosto).

A partire dall’8 luglio, ogni mercoledì e venerdì dalle ore 19 alle 21 ci sarà l’atelier artistico a cura di ArtePortatile con la psicoterapeuta e arte-terapeuta Estella Guerrera: esperienze sensoriali, artistiche e di rilassamento con materiali creativi naturali, ecologici e di riuso, rivolte a bambini e adulti, coppie e famiglie. Partecipazione a offerta libera (minimo 5 euro), per iscrizioni: cell. 338 4585073, e-mail arteportatile@righerosse.it.

Tutti i giovedì di luglio dalle ore 19, laboratori di economia circolare con l’apertura al pubblico della postazione di BackBO, l’hub di economia circolare a Bologna. Chi vuole può portare plastica HDPE e PP da riciclare (in tappi di bottiglia o flaconi), potrà tritare, estrudere e magari stampare, diventando un nerd del riciclo. Si potranno scambiare vestiti usati e conoscere le stampanti 3D e l’open-source.

Sabato 4 e 11 luglio e domenica 5 e 12 luglio, dalle ore 19 alle 22, danza e creatività con l’Urban Dance Training, il laboratorio installativo-performativo condotto da Marina La Ragione, Gioia Morisco e Laura Ulisse: ogni sera si sceglieranno una o più zone all’interno di DumBO e i suoi elementi con cui interagire. Attraverso un approccio fisico e materico si arriverà alla dinamica creando sequenze e composizioni coreografiche in dialogo con lo spazio. I partecipanti dovranno arrivare muniti di cellulare, cuffie auricolari e app Zoom. Per informazioni e prenotazioni: cell. 397 846914 – 329 6417855, e-mail printhera@hotmail.com e gioia.morisco@gmail.com.

Ogni sabato dalle ore 14 alle ore 14 alle 20 e le domeniche dalle ore 15 alle 20, infine, laboratorio di graffiti lettering a cura di Cesare Bettini di Noi giovani: aperto a chi ha dai 16 ai 35 anni, metterà a disposizione 50 metri di muro lineare su cui esprimere la propria creatività con la guida di un team di street artist locali, con l’obiettivo di rendere DumBO il primo Hub free graffiti wall della città (iscrizione obbligatoria, costo di partecipazione di 20 euro che comprende il kit di materiali necessari).

Ulteriori eventi di DumBO Summertime saranno comunicati nel corso dell’estate.

Per accedere a DumBO sarà necessario registrarsi gratuitamente sulla piattaforma Eventbrite (https://bit.ly/DumboSummertime2020), come da disposizioni anticovid-19.

Movi sarà il mobility partner di “DumBO Summertime”: per diffondere la sostenibilità e l’attenzione all’ambiente, per tutto il periodo della rassegna all’ingresso di DumBO un hub sarà a disposizione di chi utilizzerà le biciclette Mobike. Sarà inoltre presente un parcheggio per le due ruote private.

DumBO Summertime è un progetto a cura di Open Event, ideato e prodotto da Eventeria, organizzato in collaborazione con DumBO Bologna, Bologna Jazz Festival, associazione culturale Shape, roBOt Festival, Mercato Sonato, Orchestra Senzaspine, Maple Death Records, Private Eye, Eden Park Zone, associazione culturale Danza urbana, Noigiovani, Ar.co Wood Workshop, Apparati Effimeri, Che Bello Eventi, BackBO, Martina La Ragione, Open Group, Tavola della Signoria.

Partner: CAR Bologna/Lancia e Aperol. Mobility partner: Mobike.

2 Luglio, 2020

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto